Le Beauty's Angels
Stai leggendo l'articolo:
L’olio di Baobab per “ricostruire” i capelli sfibrati
0
Capelli

L’olio di Baobab per “ricostruire” i capelli sfibrati

Il baobab è un albero maestoso molto longevo, che produce frutti ovali o cilindrici, legnosi all’esterno, polposi all’interno e contenenti diversi semi particolarmente nutrienti. E oggi il suo olio prodigioso è protagonista della linea On A Cloud Baobab di R+Co: tre prodotti dedicati a chi ha capelli danneggiati dai trattamenti chimici e fa uso spesso di piastra e phon (su adiflagstore.it).

Shampoo, maschera e lozione per lo styling

On a Cloud Baobab Oil Repair Shampoo (251 ml) che deterge e ripara lo stelo. Si applica sulle lunghezze, massaggiandole con cura.

On a Cloud Baobab Oil Repair Masque (147 ml) è la maschera dopo shampoo che si lascia in posa sui capelli tamponati per 5 minuti e poi si riscqua. Se i capelli sono molto danneggiati, meglio lasciar agire questa maschera per 10 minuti.

On a Cloud Baobab Oil Repair Splash-On Styler (124 ml): una lozione senza risciacquo da usare durante lo styling. Si usa sui capelli risciacquati e tamponati, spruzzando il prodotto dalle radici alle punte per poi procedere con l’asciugatura.

Gli ingredienti?

In tutti e tre i trattamenti c’è, naturalmente, l’olio di Baobab per ricostruire i legami spezzati all’interno dello stelo, nutrire e riparare.
Nelle tre formule, si ripetono ed alternano molti altri attivi come l’olio di Moringa + Tucuma idranti e lucidanti, Bonding Complex all’olio di Ricino riparatore, Tocoferolo rinforzante. E ancora, olio di soia e burro di Karité, ricchi di acidi grassi per nutrire; olio di carota che dispensa vitamina A; vitamine B5 ed E, antiossidanti e nutrienti; olio di Macadamia e Mandorla dolce per ammorbidire ed illuminare le lunghezze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.