Più luce al viso? Forse la crema giusta c’è!

Si chiama (C20) Biotic Crème Régénérante Eclat di SVR e in questi mesi bui potrebbe esserci utile per ravvivare la nostra carnagione. 

Questo trattamento promette infatti di energizzare la pelle spenta e dall’aspetto stanco. La formula, che contiene l’85% di ingredienti di origine naturale, è arricchita con due diversi tipi di vitamina C stabilizzata concentrata al 20% e microsfere di vitamina E. L’obiettivo? Tonificare il viso, illuminare e rendere più omogeneo l’incarnato, prevenire l’invecchiamento e proteggere la pelle dall’ambiente esterno.
Cremè Régénérante Eclat si usa mattina e sera dopo il siero di trattamento. 

La linea Biotic.. 
…  nasce da evidenze scientifiche che hanno dimostrato il ruolo centrale del microbiota cutaneo nel processo di invecchiamento. Spiegano da SVR Laboratoire Dermatologique: “Il microbiota cutaneo è un ecosistema che contiene circa un milione di batteri per centimetro  di pelle. La sua composizione varia in base alla zona esaminata. Il microbiota inizia a formarsi al momento della nascita e la sua composizione subisce una progressiva evoluzione con l’età, in particolare durante l’adolescenza, prima di stabilizzarsi in età adulta. In uno stesso individuo, il microbiota varia in funzione del pH, del grado d’idratazione, della presenza di adipe. Lo squilibrio del microbiota cutaneo induce un’accelerazione del processo di invecchiamento cutaneo”. 

La linea Biotic è composta da quattro creme (C20) Crème Régénérante Eclat; (Pepti) Gel-Mat Régénérant Lissant; (Hyalu) Gelée Régénérante Repulpante; (Cera) Baume Régénérant Comblant) dedicate a diversi bisogni cutanei. 

Gli ingredienti comuni a tutti e quattro i trattamenti sono i probiotici pastorizzati utili a mantenere il microbiota in equilibrio, la vitamina C liposomiale stabilizzata e l’acido ialuronico a basso peso molecolare.
Ogni crema è poi arricchita con uno o più attivi star come peptidi opacizzanti, acido ialuronico a medio peso molecolare, ceramidi, burro di babassu… scelti per soddisfare esigenze cutanee specifiche (rimpolpare, riempire, opacizzare, levigare). 

SVR e i perturbatori endocrini: se volete approfondire questo tema cliccate qui.