Colori d’autunno: il trucco firmato Chanel

Oggi, tutte a scuola di trucco! Con Silvia Dell’Orto, make-up artist per Chanel, una delle professioniste più apprezzate del panorama beauty internazionale. E aggiungiamo noi, truccatrice dalle mani d’oro e persona molto alla mano, sempre gentile e sorridente. Così, sicure della sua disponibilità, le abbiamo chiesto se poteva creare un makeup speciale per il pubblico del nostro blog. Silvia ha scelto alcuni prodotti dalla collezione autunnale Candeur et Expérience: atto II di Chanel (gli ombretti e il rossetto nella foto di apertura) più altri dal ricco repertorio trucco della Maison.

Silvia Dell’Orto ritratta da Ivan Genasi

Il tempo regala una bellezza unica ed originale, diversa da quella dei vent’anni dove l’omologazione e la prevedibilità sono i più grandi difetti. Il tempo però toglie … il turgore. E non si può ottenere un bel trucco se prima non ci prendiamo cura della nostra pelle. Una buona idratazione, vi ricordo, è il primo, fondamentale passo per rallentare il rilassamento cutaneo e per mantenere una pelle di qualità.

Il mio primo suggerimento? Partire sempre dal trucco degli occhi. Perché troppo spesso ci concentriamo su macchie, brufoli, pori dilatati, rughe e sulle “temibili sorellastre” borse/occhiaie, così finiamo per fare una base troppo pesante. Solo dopo aver truccato gli occhi avrete la giusta percezione di quanto le imperfezioni siano realmente visibili. Fidatevi!

La lezione trucco inizia…
Ho scelto la palette di ombretti Les 4 Ombres, nuance Candeur et Expérience. Questi quattro colori permettono di modulare l’intensità del trucco e vi garantisco che s’intonano bene a tutte le iridi. 
Sono un marrone chiaro (tortora / beige), un marrone caldo (avvolgente e raffinato), un marrone profondo (intenso ed elegante) e un rosso mattone intenso. 
Ed è proprio il rosso che compie la magia di far brillare lo sguardo. Il rosso, così come ogni suo colore derivato (rosa, prugna, lampone, pesca, bordeaux, rosso mattone ecc..), è il colore complementare del verde, del grigio e dell’azzurro. Così se ci trucca con un colore che contiene del rosso, la nostra iride risulterà più luminosa. 

Il verso giusto. La perdita di tonicità rende più rilassato anche il contorno occhi. Quindi, il make-up deve correggere la tendenza verso il basso e andare così verso l’alto! Prima di iniziare a truccarvi, applicate sempre e su tutta la palpebra un primer (come La Base Ombre à Paupières) che liscia la pelle e fa durare il colore più a lungo.

  1. Il marrone chiaro sulla palpebra mobile. Dall’angolo interno dell’occhio applicatelo fino all’altezza dell’iride; poi, dal centro della palpebra fino alla coda dell’occhio, vicino alle ciglia e sfumandolo verso l’alto fino nell’incavo (o mezza luna) della palpebra. Mai salire oltre quel punto.
  2. Il marrone caldo serve a sottolineare la “ mezza luna” per alzare la parte esterna dell’occhio.
  3. Il rosso mattone. Con un pennello a lingua di gatto, passatelo, a piccoli tratti, tra le ciglia superiori ed inferiori perché la vostra iride possa, con naturalezza, risplendere.
  4. L’ombretto marrone intenso più una matita nera (come Le Stylo Yeux Waterproof n. 88) sono fondamentali per definire la linea dell’occhio con incisività e dare slancio all’angolo esterno dell’occhio.  

Le mosse giuste. Con la matita nera tracciate una riga sottile ma visibile su tutta palpebra superiore, partendo dall’angolo interno dell’occhio, stando ben aderenti alle ciglia. Quando la rima della palpebra superiore comincia a scendere verso il basso, fatela proseguire dritta 2 /3 millimetri oltre la fine dell’occhio.
Ora, la rima della palpebra inferiore. Tracciate una riga obliqua solo all’angolo esterno dell’occhio e unitela alla riga disegnata sulla palpebra superiore. Otterrete così un triangolo che va riempito con la matita nera.
Infine, sfumate verso l’alto questa “nuova codina” con il marrone intenso allungando ed ingrandendo l’occhio a piacere. 

  1. Terminate il trucco con il mascara nero (come Le Volume Révolution de Chanel) incurvando le ciglia il più possibile sempre verso l’alto.
  2. Attenzione: le sopracciglia tenderanno a seguire la linea dell’occhio verso il basso, dovrete alzarle, riportandole il più possibile in orizzontale. Il sopracciglio folto non è solo sexy ma è anche simbolo di giovinezza. Vi consiglio di consultare un’estetista competente per imparare a riprodurre l’infoltimento. Vi assicuro che è solo una questione di abitudine ed allenamento, potete farcela”.

Per facilitare il vostro lavoro, ecco la face chart del trucco occhi finito. Naturalmente ognuna di voi, seguendo i vari step, può modulare l’intensità dei colori a piacere e ottenere un risultato più delicato e meno deciso.

Adesso, labbra e guance!
“Per la bocca, meglio sbagliare per difetto che per eccesso. Io AMO il rosso – confessa Silvia Dell’Orto – ma usare colori decisi attira l’attenzione sulle labbra…  Allora, vi suggerisco il rossetto Rouge Coco Flash, in nuance Flushed, un corallo dorato satinato splendido!

Il blush è tra gli effetti ottici più potenti che ottiene con pochi tocchi un colorito fresco e salutare. Vi consiglio la Palette Essentielle (in tre diverse armonie) che contiene un fondotinta/correttore che perfeziona la pelle, un illuminatore shimmer che dà luce agli zigomi, al dorso del naso, all’arco di cupido e un blush. Sono tutti in crema, una texture che si fonde alla perfezione con la pelle matura. 

Tutto il resto lo farà il vostro sorriso 😊 !”

Dal backstage trucco della sfilata 2019 di Chanel